30/04/2018 – Con l’arrivo delle belle giornate cresce la voglia di mare e passeggiate all’aria aperta. Si popolano i lungomari, che oltre a far bella mostra di architetture storiche o contemporanee, offrono sempre più servizi e riducono le barriere architettoniche.   Lungomare Trieste, Salerno È un grande giardino alberato, interamente pedonale, largo 30 metri e lungo circa 1 km e mezzo. Inizialmente era più corto. È stato ampliato utilizzando le ceneri vulcaniche, dopo l’eruzione del Vesuvio nel 1944, e le macerie dei bombardamenti della II guerra mondiale. La realizzazione definitiva risale agli anni Cinquanta. Successivamente si è dotato di percorsi tattili per ciechi ed ipovedenti. Dal 2012 ha eliminato le barriere architettoniche. Foto: Wikipedia   Lungomare Falcomatà, Reggio Calabria Spesso viene chiamato “il più bel chilometro d'Italia”. Dalla costa si può assistere..
Continua a leggere su Edilportale.com