13/09/2017 – “Siamo di fronte all’ennesima emergenza che poteva essere arginata se tutte le opere di manutenzione e di messa in sicurezza del territorio già programmate da tempo fossero partite”. Così il presidente dell’Ance, Giuliano Campana, commenta i recenti disastri.   “In questi anni sono stati fatti passi avanti grazie all’unità di missione Italiasicura istituita da Palazzo Chigi, ma di tutto quel lavoro fatto per recuperare fondi e risorse per la tutela del territorio ancora pochi sono i frutti che siamo riusciti a cogliere”, prosegue Campana.    Occorre dunque – secondo i costruttori – “rimuovere gli ostacoli burocratici e attribuire responsabilità chiare per far partire quel Piano nazionale di manutenzione e di messa in sicurezza del territorio che chiediamo da anni, che viene rispolverato solo di fronte alle emergenze, e che invece necessita di continuità e di efficacia”.   Basta,..
Continua a leggere su Edilportale.com