05/03/2018 – Contenere lo spopolamento dei piccoli insediamenti collinari e montani, sostenendo interventi di riuso e riqualificazione dei centri storici e borghi rurali.   È l’obiettivo del prossimo bando del Programma di sviluppo rurale (Psr) della Regione Marche per il 2018, che assegna risorse ai Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti e alle borgate con meno di 700 residenti.   La Giunta regionale marchigiana ha approvato i criteri che serviranno a emanare il bando: i centri abitati dovranno avere caratteristiche storico-architettonico di pregio e i nuclei risultare di antico insediamento, e dovranno ricadere nelle aree Leader (dove i progetti di sviluppo rurale sono realizzati dai Gruppi di azione locale – Gal, con partenariato tra pubblico e privato) e in quelle definite ‘interne’ (Programmi quadro aree rurali).   A disposizione degli investimenti ci sono 11,4 milioni di euro per interventi di riuso e riqualificazione dei..
Continua a leggere su Edilportale.com