22/09/2017 – Istituire il Fascicolo di Fabbricato obbligatorio e introdurre, con gradualità, l’obbligatorietà delle manutenzioni programmate e la completa digitalizzazione dei documenti attinenti da mettere a disposizione dei professionisti abilitati.   Questa la proposta ad ampio spettro presentata da Fillea CGIL (Federazione italiana lavoratori legno ed affini) e dalle Associazioni Professionali (Federperiti Industriali aderente a Confedertecnica, Ana e Cia Archeologi, Geomobilitati, Federazione Nazionale Geometri/Geometri Laureati e Istituto Nazionale di Architettura) nel corso di un Convegno Nazionale tenuto a Napoli lo scorso 20 settembre.   Fascicolo del fabbricato obbligatorio: priorità assoluta Per la Fillea e per le Associazioni Professionali quella dell’introduzione del Fascicolo Unico di Fabbricato è una priorità assoluta considerando che “l’81% dei comuni italiani è in aree ad alta..
Continua a leggere su Edilportale.com