01/02/2018 – Un sistema portuale nazionale riorganizzato, semplificato e di maggiore efficienza e un assetto strategico a supporto del ruolo dell’Italia come porta dell’Europa sul Mediterraneo. Sono questi i cardini della recente Riforma della Portualità e della Logistica, promossa dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio.   I 58 principali porti italiani sono riorganizzati in 15 nuove Autorità di Sistema Portuale (Adsp) che costituiscono i nodi di una rete logistica che integra trasporto marittimo, terrestre e aereo, in continuità con i Corridoi TEN-T che collegano l’Italia all’Europa, dal Baltico all’Atlantico, e alle reti del Mediterraneo.   I porti italiani – spiega il Ministero – sono ora al centro di una rete di connessioni in grado di rendere più efficiente il sistema dei trasporti al servizio di imprese e passeggeri, coniugando la competitività con la dimensione di..
Continua a leggere su Edilportale.com