22/12/2017 – La presidenza del Consiglio europeo ha raggiunto un accordo provvisorio con il Parlamento europeo in merito alla revisione della direttiva 2010/31/UE per la prestazione energetica in edilizia, che promuove l’efficienza energetica e l’incremento del risparmio energetico nel settore edile e aggiorna le norme esistenti, tenendo conto dei recenti sviluppi tecnologici.   Priorità alla ristrutturazione edilizia La direttiva richiede l’intensificazione, nei prossimi anni, del rinnovamento del parco immobiliare dell’UE per aumentare l’efficienza energetica degli edifici. Il nuovo quadro semplificato riguarderà la velocità, la qualità e l’efficacia della ristrutturazione edilizia, in vista dell’obiettivo a lungo termine della transizione verso la decarbonizzazione degli edifici.   Gli Stati membri dovranno definire strategie di ristrutturazione a lungo termine per concentrare gli..
Continua a leggere su Edilportale.com