25/02/2019 – Il comitato tecnico scientifico per la prevenzione incendi del Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha dato il via libera alla bozza di decreto del Ministero dell'Interno per la modifica del Codice di prevenzione incendi (DM 3 agosto 2015).   Obiettivo del nuovo decreto è semplificare e razionalizzare la normativa con un approccio metodologico aderente al progresso tecnologico e agli standard internazionali, ma soprattutto introdurre una maggiore flessibilità, lasciando più spazio alle competenze dei professionisti, che potranno compiere valutazioni caso per caso. Dalle norme prescrittive si passerà alla normativa prestazionale, che consente maggiore libertà progettuale, ma allo stesso tempo richiede ai professionisti maggiori competenze.   Applicazione della normativa prestazionale La bozza approvata prevede che la normativa prestazionale diventi obbligatoria per tutte le attività elencate nell'Allegato I del Dpr..
Continua a leggere su Edilportale.com