06/03/2019 – È necessario definire una legge nazionale in materia di equo compenso per la tutela dei professionisti, la difesa della dignità delle libere professioni e per la qualità del loro lavoro e il futuro del nostro Paese.   È stato questo il tema dell’incontro, svoltosi ieri a Roma, tra i Presidenti dei Consigli Regionali e Province autonome e Fondazione Inarcassa, la Fondazione Architetti e Ingegneri liberi professionisti iscritti ad Inarcassa.   Sulla scorta delle positive esperienze delle Regioni Toscana, Puglia, Calabria e Sicilia, che hanno approvato specifiche leggi regionali in materia di equo compenso, l’incontro – spiegano i promotori in una nota – è stata l’occasione per la discussione di una proposta di legge, da incardinare a livello nazionale, in materia di equo compenso per i liberi professionisti.   Ingegneri e architetti, redditi in calo e assenza di parametri “Quella che stanno vivendo..
Continua a leggere su Edilportale.com