10/10/2017 – Lavorare gratis è possibile se arreca un vantaggio alla comunità. Questo, in sintesi, quanto dichiarato in una lettera dall’architetto Giuseppe Lonetti, dirigente del Settore Urbanistica del Comune di Catanzaro, dopo le accese proteste dei professionisti contro la sentenza con cui il Consiglio di Stato ha affermato che la mancanza di un compenso non va contro la legge, ma viene bilanciata da un ritorno di immagine per il professionista.   Lonetti si è scagliato prevalentemente contro le dichiarazioni di Giuseppe Cappochin, presidente dell'Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori (Cnappc), che all'indomani della sentenza ha parlato di "caporalato intellettuale e professionale". Non si è fatta attendere la risposta di Cappochin, che ha accusato il Comune di "totale disinteresse per il destino delle opere pubbliche della città".   Incarichi gratis, la posizione..
Continua a leggere su Edilportale.com