25/10/2018 – Il regime forfetario cambia pelle ed introduce una soglia di ricavi e compensi unica, pari a 65mila euro, per tutte le attività. È una delle novità contenute nel disegno di Legge di Bilancio per il 2019.   Regime forfetario, soglia a 65mila euro In base alla bozza, i contribuenti, persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni applicheranno il regime forfetario, con tassazione sostitutiva al 15%, se nell'anno precedente hanno conseguito ricavi o percepito compensi non superiori a 65mila euro.   Si tratta di un tetto unico, valido per tutte le attività, mentre con la normativa ad oggi vigente le soglie sono differenziate in base al codice ATECO. Per i professionisti di area tecnica, lo ricordiamo, al momento la soglia per restare nel regime forfettario ammonta a 30mila euro.   Per la determinazione della soglia non avranno importanza gli ulteriori componenti positivi, dovuti ad eventi..
Continua a leggere su Edilportale.com