22/11/2018 – No alla centrale unica di progettazione per mantenere la separazione tra controllore e controllato nelle gare per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura. A ribadirlo è stata la Rete delle Professioni Tecniche (RPT) intervenuta in audizione sulla riforma del Codice Appalti in Commissione Lavori Pubblici del Senato.   Nello stesso giorno è stata audita anche Unionsoa, che ha chiesto di mantenere l’attuale sistema di qualificazione delle imprese.   È quindi iniziata l’indagine conoscitiva annunciata a inizio novembre dalla Commissione Lavori Pubblici del Senato. In tutto dovrebbero essere ascoltati più di 35 soggetti. Ognuno proporrà miglioramenti e segnalerà le criticità riscontrate con l’applicazione del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) per arrivare a scrivere un nuovo testo.   RPT: no alla centrale unica di progettazione, sì al regolamento unico Le proposte..
Continua a leggere su Edilportale.com