28/09/2017 – Stanno per vedere la luce le nuove linee guida dell’Anac sul responsabile unico del procedimento (RUP). Dopo la fase di consultazione, conclusa lo scorso giugno, il Consiglio di Stato con il parere 2040/2017 ha dato il via libera, con alcune osservazioni, al documento attuativo del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016).   Il ruolo del RUP In base alle linee guida, il RUP deve formulare proposte e fornire dati utili alla predisposizione del programma triennale dei lavori pubblici e dei relativi aggiornamenti annuali. Deve essere nominato nel momento dell’adozione o dell’aggiornamento del programma o contestualmente all’atto di avvio dei singoli interventi non inclusi nella programmazione. Il RUP può anche essere sostituito dopo la programmazione senza modificare l’atto preliminare delle procedure di affidamento.   Se il RUP partecipa alla progettazione, non può effettuare la verifica dei progetti né..
Continua a leggere su Edilportale.com