26/03/2019 – Gli incarichi di progettazione fino a 221mila euro e i lavori fino a 5,5 milioni di euro, relativi all’edilizia scolastica, potranno essere affidati con procedura negoziata. Sono le modifiche agli iter da seguire rispetto alle soglie comunitarie, contenute nella bozza di decreto Sblocca Cantieri, approvata la scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri.  Secondo il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, le novità consentiranno di velocizzare la realizzazione di una serie di interventi urgenti.   Edilizia scolastica, deroghe a tempo al Codice Appalti La modifica, almeno per il momento, non sarà a tempo indeterminato. Per tutto il triennio 2019-2021, gli Enti locali potranno affidare i lavori pubblici relativi a interventi di edilizia scolastica fino alla soglia comunitaria mediante procedure negoziate aperte ad almeno 15 operatori economici.   La stessa misura si applicherà..
Continua a leggere su Edilportale.com