20/09/2018 – Sono in arrivo 300 milioni di euro che i Comuni potranno utilizzare per la messa in sicurezza degli edifici pubblici e del territorio.   E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, infatti, il DM 29 agosto 2018, che permette ai Comuni di richiedere la seconda tranche degli 850 milioni complessivi stanziati dal comma 853 della Legge di Bilancio 2018 (150 milioni per l'anno 2018, 300 milioni per l'anno 2019 e 400 milioni per l'anno 2020) per la sicurezza delle città.   Sicurezza edifici pubblici e territorio: le opere da finanziare  Le opere per cui si richiede il finanziamento devono essere inserite in uno strumento programmatorio del Comune, come ad esempio il piano triennale delle opere pubbliche.   Ciascun Comune può fare richiesta di contributo per una o più opere pubbliche di messa in sicurezza e non può chiedere contributi di importo superiore a 5.225.000 euro complessivi.   La..
Continua a leggere su Edilportale.com