09/11/2017 – Si riapre la possibilità di realizzare, rigenerare o completare gli impianti sportivi situati in aree svantaggiate e zone periferiche urbane grazie a 100 milioni di euro previsti dal nuovo piano “Sport e Periferie”.   Ad annunciarlo il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni), che, in considerazione del previsto rifinanziamento del Fondo (istituito dal DL 185/2015 convertito nella Legge 9/2016) si accinge a presentare un nuovo piano pluriennale per il triennio 2018-2020, per la successiva approvazione da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri.   Impianti sportivi nelle periferie: presentazione delle istanze Coerentemente con l’esperienza acquisita in occasione del primo Piano pluriennale, il Coni ha ritenuto utile effettuare una nuova indagine per acquisire nuove proposte progettuali pubblicando una comunicazione con le modalità di presentazione delle istanze.   Le proposte dovranno essere inviate..
Continua a leggere su Edilportale.com